fare le meringhe: è più facile di quanto può sembrare

  Ho seguito la ricetta trovata sul sito gennarino.org. Alcune delle variazioni che ho adottato sono: ho diminuito la quantità di zucchero (60 gr invece di 80 per ogni chiara d'uovo). Per dare la forma ho utilizzato due cucchiai invece del sac a poche. Avendo a disposizione lo sbattitore elettrico si fa prima, e meno fatica, il risultato non cambia. Il sale preferisco non metterlo. 

Le ho preparate diverse volte, sia utilizzando lo sbattitore che a mano ho anche utilizzato forni diversi. Con il fornetto piccolo ho impostato una temperatura molto bassa 50-60° e utilizzato sempre il cucchiaio di legno per tenere leggermente aperto lo sportello. Con il forno ad incasso ho utilizzato una temperatura più alta 70-80°.

Ho letto che per avere le meringhe più lucide si può aggiungere un po' di aceto, io non lo uso ma è un'informazione che può servire.

A me piacciono di più quando all'interno rimangono un po' morbide e, dai miei esperimenti, ho dedotto che questo dipende non tanto (o non soltanto, non so) dal tempo di cottura ma anche dalla quantità di zucchero utilizzato.

Questo è un ottimo metodo per utilizzare albumi d'uovo avanzati dalla preparazione della crema; un altro è preparare una angel cake. Io l'ho sperimentata alcune volte ma con a disposizione quantitativi di albume minori rispetto alle ricette trovate e fatta sempre un po' di fretta i risultati ancora non sono stati degni di nota.

Etichette: , ,