berretto di lana: classico con brio


Il classico berretto di lana costa 2/2 arricchito con lettere di borchiette termoadesive. Nessuna scritta o nome da comunicare, le lettere hanno solo scopo decorativo: puntiformi riflessi metallici.
 
Il berretto è stato realizzato con macchina per maglieria utilizzando filato grosso di tipo irlandese, lavorazione piuttosto fitta come mio solito.
 
Della costa 2/2 lavorata a macchina mi piace l'effetto 'elastico'; quando viene indossato il berretto rimane ben aderente senza essere stretto; pur essendo una lavorazione semplice, due punti dritto e due rovescio, non si può ottenere, lavorando con i ferri, lo stesso risultato dovuto alla particolare disposizione degli aghi nella macchina.
 
Il mio schema per la misura M è 120 maglie e 68 righe poi una riga riduco 1/4 delle maglie e lavoro altre 3 righe (da 120 a 90), un'altra riduzione e altre 3 righe (da 90 a 60), altra riduzione e una riga (da 60 a 30), ultima riduzione e chiusura rimango con 15 maglie. Lascio abbastanza filo per cucire e taglio.
 
Per misure più piccole o più grandi diminuisco o aumento sempre di 4 maglie.
 
L'ispirazione mi ha fatto mettere sul berretto grigio borchiette silver, su quello indaco borchiette light blue, su quello beige colori diversi e sul marrone il color rame.
 
Le lettere sono state applicate mettendo all'interno del cappello un asciugamano, come imbottitura per tenere le coste distese come quando viene indossato, non serve dare la forma arrotondata, bisogna solo distanziare le coste.
 

Etichette: , , , ,