qualche informazione sugli strass

strass
s.m. inv.
Cristallo a base di ossido di piombo, che imita il diamante grazie alla sua durezza e lucentezza e, se colorato, si presta all'imitazione di altre pietre preziose: orecchini di s.; un vestito luccicante di s.
Questa è la definizione di strass che viene data dal Grande Dizionario Italiano Hoelpi (dizionari.hoelpi.it).
In pratica gli strass sono frammenti di vetro con un lato piatto (flat back) dove troviamo una sottile lamina argentata che fa riflettere la luce e particolari sfaccettature che la dividono nelle sue componenti (riflessi colorati). Il cristallo è un particolare tipo di vetro che contiene un'alta percentuale di piombo e un indice di rifrazione maggiore.
Negli strass termoadesivi sul lato piatto è presente uno strato di colla che si scioglie con il calore e quando posizionati su tessuti la colla penetra nelle fibre e risolidificandosi, in seguito al raffreddamento, permete allo strass di rimanere attaccato; è per questo motivo che gli strass possono essere applicati a caldo solo su materiali porosi (quindi anche carta ruvida, camoscio...); l'applicazione a caldo è possibile anche su altri materiali come legno o pelle/cuoio solo se questi non hanno subito dei processi di finitura, verniciatura o lucidatura; resta comunque il fatto che la resistenza e la durata della presa sarà minore rispetto all'applicazione su tessuto.
L'applicazione su superfici levigate e non porose (metalllo, plastica, legno verniciato...) va invece fatta a 'freddo' con l'aggiunta di colle specifiche, colle per bigiotteria, colle bicomponenti ecc. che siano compatibili sia con la superficie su cui vanno apllicati sia con gli strass (il cianacrilato classico ad esempio rovina lo strass). Per l'applicazione a freddo ci sono in commercio strass senza colla ma i termoadesivi possono essere utilizzati ugualmente... si posiziona colla su colla.
Ora voglio illustrare le differenze che ho riscontrato fra due tipi di strass che ho avuto modo di utilizzare. Ce ne sono di diverse aziende ma per il rapporto qualità prezzo consiglio Swarovski® o 'coreani', molto costosi i primi, decisamente più economici i secondi.
Apro una piccola parentesi: spesso si generalizza chiamando tutti gli strass Swarovski che invece è solo il più famoso fra i produttori di strass; quando, qualche anno fa avevo delle inserzioni su ebay in cui vendevo strass Swarovski mi è capitato che mi scrivessero chiedendomi se erano originali; infatti io, a differenza di altri, non ho mai utilizzato questo termine nelle mie inserzioni dando per scontato che se scrivo Swarovski, quello sono... strass prodotti da Swarovski. Scusate ma io sono parecchio pignola in queste cose e avrete modo di scoprirlo anche in futuro per altri prodotti e terminologie utilizzate.
Vediamo alcune delle caratteristiche degli Swarovski: la più importante è che sono strass di cristallo ossia hanno un alto indice di rifrazione; altra caratteristica è il taglio perfetto e la particolare sfaccettatura Xilion Rose (taglio protetto da copyright) che conferisce particolare brillantezza, è un taglio con quattordici faccette 7 più larghe e 7 più sottili; poi considero la qualità della colla (parliamo dei termoadesivi), sicuramente migliore e distribuita in modo ottimale, minore ai bordi maggiore al centro; infine la varietà dei colori e delle sfumature non ha uguali.
Gli strass 'coreani' sono in vetro semplice, hanno un taglio a 12 faccette tutte uguali e la colla è distribuita uniformemente; ovviamente la qualità è molto inferiore (ma con un ottimo rapporto qualità prezzo), il taglio non è sempre perfetto, ma ultimamente ne vengono prodotti di ottimi e con colori nuovi ma allo stesso tempo i prezzi, per alcuni colori, cominciano a diventare piuttosto alti.
Gli usi che se ne possono fare sono: decorazione di abbigliamento, di accessori, di oggettistica; si possono applicare singolarmente, si possono formare scritte disegni, realizzare trame o mosaici la scelta sta al gusto e alla fantasia di ognuno.
Ormai sono diventati un classico della decorazione di abbigliamento al pari di pailettes o lustrini; li troviamo applicati su t-shirt o jeans nel pronto moda o su abiti e accessori eleganti dell'alta moda.

Etichette: , , , , ,