bikini fai da te


Lo so Settembre non è il mese adatto per pubblicare una guida per il bikini fai da te, infatti avevo iniziato questo lavoro qualche mese fa riproponendomi di pubblicarlo entro la primavera. Ma questi suggerimenti non hanno scadenza e sono validi anche per il prossimo hanno; poi se, come me, vi capita di iniziare un lavoro per poi accantonarlo e riprenderlo nei ritagli di tempo, preparatevi fin d'ora per il prossimo anno.
Premetto che non sono una sarta tantomeno una produttrice di costumi, inoltre questo che vedrete è il primo costume che realizzo; lo scopo del mio lavoro è, più che la guida di un'esperta, la condivisione degli errori (alcuni si notano anche nella foto) e il suggerimento su come evitarli.
Quando ho deciso di fare un bikini fai da te sono andata in cerca di qualche suggerimento d partenza (come al solito motore di ricerca internet) così ho visto dei bikini fatti con t-shirt di cotone riciclate, mi è sembrata un'ottima idea, considerate tutte le t-shirt appisolate da anni nell'armadio... un modo per liberarsene. Poi ho fatto le mie considerazioni: maglina di cotone e acqua di mare non vanno molto daccordo, col tempo scolora così, oltre alla t-shirt, ho utilizzato della maglina elasticizzata in poliestere.
Ecco i primi passaggi per la realizzazione: ho preso un vecchio costume bikini con laccetti laterali, l'ho posizionato aperto sopra la t-shirt e ho segnato il contorno (sia per il pezzo sotto che per il sopra); ho ritagliato (un solo lato della maglia) lasciando 1 cm in più per l'orlo (negli esempi che ho visto per avere tessuto più consistente e meno trasparente si ritagliava sia il davanti che il dietro della t-shirt... ma io andrò a mettere la maglina come secondo strato); con gli spilli ho appuntato sulla maglina elasticizzata il ritaglio ottenuto e ho tagliato di nuovo seguendo il taglio precedente. Come potete vedere dalla foto ho lasciato il tessuto un po' troppo largo avrei dovuto tagliare un po' di più sul davanti e la larghezza centrale.

Un'altra cosa che ho aggiunto è l'elastico nel giro coscia perché in questo modo rimane più aderente. Ho tagliato un pezzo di elastico misurandolo direttamente sulla stoffa togliendo dalla misura 1-1,5cm, l'ho appuntato all'inizio e alla fine, ho rigirato l'orlo intorno all'elastico, ho girato di nuovo e ho imbastito. Questo passaggio l'ho fatto con i due strati di maglia (cotone e maglina) ma poi per avere delle cuciture invisibili sul
davanti mi sono ritrovata a cucire tutto a mano a punto 'mosca', un punto incrociato che rimane elastico ed evita che tirando il filo si spezzi. Per evitare di cucire a mano e allo stesso tempo avere il costume senza cuciture credo sarebbe stato meglio cucire prima il cotone con la macchina da cucire e in seguito appuntare a mano la maglina all'interno dell'orlo.
Per il sopra ho tagliato a triangolo con il lato interno dritto e quello esterno leggermente curvo, anche il lato di base è stato tagliato dritto perché volevo che non rimanesse dritto, senza grinze. Con questo taglio il lato esterno apre un po' quindi direi di curvare appena il taglio della base (solo nella metà esterna) per evitare questo difetto. 
Per la cucitura ho usato lo stesso punto del sotto; ovviamente alla base è stato cucito lasciando nell'orlo il passaggio per il laccetto.


Le ultime rifiniture consistono nei laccetti. Sia nel sotto che nel sopra ho aggiunto delle perline di conteria intrecciate nel tessuto di maglina. Per prima cosa ho appuntato da un lato sul davanti due nastri di tessuti di cui uno che rimane più lungo e che servirà ovviamente per allacciarlo poi ho appuntato il doppio filo di perline, ho fatto una classica treccia, ho fissato al lato opposto e ho fissato con sottopunti tutta la lunghezza della treccia al costume (attenzione alla lunghezza di questa treccia, se troppo corta quando si andrà a cucire per fissarla si possono creare delle grinze). Per il lato posteriore ho fissato solo pezzetti di nastro laterali.
Per il sopra la fascia del torace è semplice, le due fascie sul collo hanno le stesse trecce di perline viste prima; queste trecce non devono essere troppo lunghe, devono arrivare appena all'altezza del collo altrimenti darebbero fastidio e renderebbero il costume difficile da allacciare. Per fare queste trecce stesso procedimento del sotto appuntare due fasce di tessuto e il doppio filo di perline fare la treccia della lunghezza desiderata fissare il tutto e tagliare uno dei due nastri lasciandone uno solo per l'allacciatura.
Quando si fanno le trecce appuntate il filo delle perline dal centro e lasciate i capi fissati temporaneamente su un bastoncino senza chiudere, non è facile stabilire prima la misura giusta, in questo modo potete aggiungere o togliere perline secondo necessità.


Etichette: , , ,