canotta dipinta a mano

Facilmente potete trovare T-shirt con stampe o personalizzate, ma decorare personalmente la propria t-shirt vi permette di avere qualcosa di veramente unico e la soddisfazione di dire 'l'ho fatto io'. Potete riuscire in questo tipo di decorazione anche se non sapete disegnare o dipingere. La tecnica spiegata è quella del dipinto a pennello con colori per stoffa, altre tecniche le vedremo in seguito.

La prima cosa da fare (se non siete in grado di ideare e realizzare voi stessi un disegno) è cercare l'immagine che volete dipingere; se siete abituali frequentatori del web sapete sicuramente che la rete offre infinite possibilità, il mio suggerimento è di utilizzare la ricerca per immagini di google in particolare selezionate clipart o disegni, i primi sono a colori, i secondi in bianco e nero; oltre ad utilizzare i termini in italiano utilizzate anche parole tradotte in altre lingue. Da notare che sulla maggior parte delle immagini e disegni c'è il copyright ma è possibile utilizzare l'immagine per uso esclusivamente personale, se poi pubblicate l'immagine del lavoro realizzato sul vostro blog o in altro modo, citate l'autore e/o linkate il sito da cui l'avete tratta.

       Dopo aver salvato l'immagine stampatela nelle dimensioni desiderate (per risparmiare inchiostro potote stamparla come bozza o in bianco e nero, l'importante è che si distinguano i contorni).
Posizionate della carta da ricalco a mano sulla maglietta, metteteci sopra il foglio con il vostro disegno stampato e ripassate tutti i contorni con una penna.
Prima di passare alla colorazione una precisazione sui colori per stoffa: principalmente si distinguono in Trasparenti e Coprenti. Non conosco bene quelli Trasparenti ma credo siano da utilizzare su fondi chiari o meglio bianchi poiché su colori scuri possono 'mischiarsi' sul colore base e venir fuori un colore diverso da quello usato. Si diluiscono con l'apposito medium oppure semplicemente con acqua.

Per il lavoro che vedete in foto io ho utilizzato i colori Coprenti Idea Stoffa Maimeri. La foto è stata realizzata dopo che la canotta ha subito diversi lavaggi, come potete vedere i colori sono ancora molto vividi.
Ora si inizia a colorare. Con un pennello piatto di dimensioni proporzionate alle aree del disegno (in pelo di bue o sintetico ma con setole fini) iniziate a stendere i colori; dimenticavo... mettete un pezzo di cartoncino in mezzo ai due lati della maglietta, servirà a proteggere il retro dal colore che potrebbe passare se la maglia è molto leggera o il colore è troppo diluito. I contorni, i dettagli e le aree più piccole si colorano con un pennello tondo piccolo. Per rimediare alle sbavature di colore più scuro tamponate con della carta assorbente poi ripassate con il colore giusto, se la sbavatura non si copre aspettate qualche minuto che asciughi il colore quindi colorate di nuovo.

L'ultima fase è costituita dalla stiratura per il fissaggio del colore, controllate che il colore sia completamente asciutto quindi prendete della carta da forno o un fazzoletto di cotone, posizionatela sulla maglietta e passate il ferro da stiro ben caldo ma senza vapore (passatelo spostandolo di continuo su tutti i punti del disegno eviterete le bruciature, passate il ferro per una trentina di secondi o più, girate la maglietta e passate il ferro qualche altro secondo sul retro del disegno.
Buon lavoro!

Etichette: , , , ,